Un rally movimentato in Germania per Tamara Molinaro

L‘ADAC Rallye Deutschland è stata un’ulteriore preziosa esperienza per la rallysta italiana Tamara Molinaro. Davanti a un’impressionante parterre di circa 220.000 spettatori, giunti ad assistere alla gara tedesca del mondiale rally FIA, la diciannovenne pilota Opel e la sua ADAM R2 ufficiale hanno affrontato 15 concorrenti del gruppo RC4. Tutte le difficoltà della competizione sono emerse già nel corso della prima manche. Tamara e la navigatrice norvegese Veronica Gulbæk Engan (33) si sono adattate rapidamente alle caratteristiche estremamente impegnative del percorso in asfalto in mezzo ai vigneti della Mosella e stavano lottando alla pari con i concorrenti della classe R2 quando il meteo ha mandato all’aria tutti i loro programmi. Un improvviso temporale nel corso della Prova Speciale 5 ha fatto perdere oltre un minuto alla coppia Molinaro/Engan, che montava pneumatici da asciutto.

Nella successiva Prova Speciale, un problema alla trasmissione della ADAM R2 ha spazzato via qualsiasi speranza di conquistare una posizione di vertice nella gara tedesca del mondiale. Il danno è stato rapidamente risolto dai meccanici dell‘Opel Rallye Junior Team nel Service Park e la Molinaro è potuta partire per la seconda manche di sabato senza problemi. I sette minuti di penalità per ciascuna delle tre prove speciali non completate il venerdì hanno tuttavia messo una seria ipoteca sul risultato finale.

Anche la seconda giornata ha avuto un andamento movimentato. Gli pneumatici della coppia Opel non hanno retto durante i due passaggi della  leggendaria Panzerplatte, lunga 42 chilometri. La prima foratura ha addirittura costretto le due giovani pilote a cambiare la ruota nel corso della Prova Speciale, perdendo così ben tre minuti.  E durante l’ultima PS della giornata, Molinaro/Engan sono state rallentate dall’ennesimo acquazzone. Fortunatamente le quattro Prove Speciali della domenica non hanno riservato altre sorprese negative. Il dodicesimo posto in classifica finale è l’esito di un rally travagliato, ma Tamara si è dimostrata contenta della sua prova: “Peccato che alla fine solo sei decimi di secondo si siano frapposti tra noi e l’undicesimo posto. Ma dopo i problemi del venerdì il piazzamento era diventato un obiettivo secondario. È stato molto più importante fare esperienza, imparare e godere la fantastica atmosfera di una gara del mondiale. Nel corso del fine settimana abbiamo continuato a migliorare, abbiamo tenuto un buon ritmo e ci siamo divertite tantissimo. È stato un ottimo rally!“

L’intenso programma di Tamara Molinaro prosegue già il prossimo fine settimana. La quarta prova dell’Europeo Rally Junior (ERC) si svolgerà infatti nell’ambito del tradizionale rally Barum, in programma nella regione della città ceca di Zlín.

Latest news
IN EVIDENZA