BOLZA CORSE A MONTECARLO, OSPITE DI HAKKINEN

Bolza Corse è sbarcata, lo scorso 23 Maggio, nel Principato di Monaco, grazie a Daniele Paganin, il quale ha visto uscire dal cassetto il sogno più ambito che si è trasformato in una splendida realtà.

Il pilota veneziano, salito sul gradino più alto del podio alla ventiquattro ore d’Italia, organizzata da CRG a fine Marzo all’Adria International Raceway, assieme ai compagni di squadra Mocchiutti, Alfonso, Segato, Bimbati, Carpenedo ed ai membri del team Centanni, Iaffaldano e Pagan, si è visto recapitare da Mika Hakkinen, in persona, l’invito per partecipare all’esclusiva cerimonia di presentazione della McLaren 720S GT3 che sarà da lui condotta in occasione della 10 ore di Suzuka, in programma per il 25 Agosto.

Teatro di questo storico incontro è stato lo showroom della casa automobilistica inglese, in quel di Montecarlo, durante il weekend del settantasettesimo Gran Premio di Formula 1 di Monaco.

Un sogno che durava da oltre vent’anni” – racconta Paganin – “e mai mi sarei aspettato che, un giorno, potesse diventare realtà. Giovedì 23 Maggio, data che ricorderò per sempre, ho avuto la fortuna di incontrare di persona il mio idolo, Mika Hakkinen, che seguo da quando ero ragazzino. Da quando ho cominciato a seguire la Formula 1 mi sono appassionato a lui. L’incidente che ha avuto ad Adelaide, il lungo coma ed il ritorno in pista, con la vittoria del mondiale nel 1998 e 1999 contro Schumacher, lo hanno reso il mio idolo a tutti gli effetti. Già aver ricevuto i suoi complimenti, dopo la vittoria alla ventiquattro ore di Adria, è stata una bellissima sorpresa. Aver poi ricevuto l’invito per la presentazione ufficiale della nuova McLaren 720S GT3, alla quale han partecipato solo cinquanta persone, è stato qualcosa di incredibile.”

Una giornata, quella vissuta da Paganin, che ha dato lustro a tutto il team Bolza Corse.

Quando siamo entrati nello showroom” – aggiunge Paganin – “Mika stava parlando con altre persone. Quando si è accorto di noi si è fermato, mi ha raggiunto e ci ha salutato dicendomi che si ricordava di me. Emozione indescrivibile. È stato gentilissimo, così come il suo manager e tutti gli addetti della McLaren. Mi hanno fatto sentire come a casa. Un grazie di cuore a Nicola Alfonso, senza di lui non avrei mai potuto realizzare questo sogno. Il mio inglese non è al top.”

Gli fa eco la presidente di Bolza Corse, Paola Bolzoni.

È stato per noi un onore” – racconta Paola Bolzoni (presidente Bolza Corse) – “vedere uno dei nostri portacolori coronare il suo sogno. Vedere il nostro marchio nelle mani di un due volte campione del mondo di Formula 1 è un evento che non capita tutti i giorni. Grazie a Daniele per averci permesso di condividere un momento così speciale per lui. Speriamo che questo possa portare la giusta determinazione per la finale endurance mondiale di Ottobre a Franciacorta.”

Latest news
IN EVIDENZA