PAVEL GROUP NELLA TOP TEN AL RALLY DEGLI ABETI: LUCA PANZANI AVVIA IL TROFEO CLIO CON UN SUCCESSO

Ha portato grande soddisfazione, la novità di Luca Panzani nella fila di Pavel Group al 37° Rally degli Abeti, terza prova della Coppa Rally di 6^ Zona, nel fine settimana appena passato a San Marcello Pistoiese.

In collaborazione con la scuderia Jolly Racing Team, erano al via quattro presenze di contenuti forti, e Luca Panzani, “arruolato” per concorrere al Trofeo Renault di zona (che oltre a questa gara prevederà “Lucca”, “Pistoia” e “Como”, la finale della Coppa Italia),affiancato da Federico Grilli, l’ha fatta da protagonista, alla guida di una Renault Clio R3C.

Pur con alcune difficoltà di ordine tecnico, soprattutto all’impianto frenante, poi risolti nel finire della gara da un grande lavoro dei tecnici della squadra, Panzani ha finito settimo assoluto e primo sia nel Trofeo Clio che nella classe R3C, in una competizione ricca di momenti esaltanti e non molto lontano anche dai vertici delle vetture a trazione integrale. Questa prima presa di contatto, con la vettura e con la squadra, che senza le difficoltà tecniche poteva aspirare alla top five assoluta, è un punto di avvio importante della “campagna di zona” che adesso guarda a mettere a fuoco bene il prossimo impegno di Lucca a fine luglio.

Se Panzani ha regalato una grande gioia a Pavel Group, non da meno è stata quella conferita anche da Filippo Puccetti, in coppia con Omar Barsottelli, Peugeot 106 anche per loro. In cerca di un risultato vibrante in una classe assai accesa, hanno finito con ampio merito in seconda posizione, in virtù di una prestazione in grande progressione, dalla quinta posizione iniziale del sabato.

Molti degli occhi di appassionati ed addetti ai lavori erano puntati anche su Giulia Serafini, affiancata ancora da Andrea Matteucci, sulla Peugeot 106 rally. La versiliese aveva in target nuovi ed importanti punti per Coppa di VI Zona ma purtroppo l’assalto è andato a vuoto, dovendosi ritirare dopo quattro prove per rottura del motore. Sino ad allora Serafini era ampiamente in testa alla classe N2 oltre che alla classifica femminile, dando conferma di una forza notevole.

Al via nella gara “più verde d’Italia” c’erano anche Massimiliano Danesi e Iuri Rosignoli, con una Renault Clio RS. Erano pronti a farla da protagonisti tra le vetture Renault del Gruppo N, ma la performance non è stata possibile: dopo un confortante quarto posto nella prima prova speciale del sabato, alla ripresa delle ostilità della domenica hanno dovuto poi alzare bandiera bianca anche loro per rottura del motore.

Latest news
IN EVIDENZA