Rampazzo intravede il traguardo in Friuli

Il traguardo è vicino ed è proprio per questo motivo che Renzo Rampazzo non può di certo abbassare la guardia, in vista di un Rally del Friuli Venezia Giulia che potrebbe regalargli il titolo, di classe R3, nella Coppa Rally ACI Sport.

Dopo un Città di Scorzè giocato in difesa il pilota di Montegrotto Terme si presenterà ai nastri di partenza dell’appuntamento friulano con un buon gruzzoletto in tasca per difendere il primato.

In vetta alla provvisoria il portacolori della scuderia patavina La Superba potrà contare su nove punti e mezzo che gli permetteranno di affrontare una trasferta votata alla strategia.

Arriviamo in Friuli con l’obbligo di vincere la zona” – racconta Rampazzo – “perchè abbiamo una situazione a dir poco favorevole per quanto ci riguarda. Non sappiamo ancora chi ci sarà al via, guardando ai nostri avversari, ma avere una decina di punti di vantaggio ci permetterà di controllare il ritmo dei nostri antagonisti, mirando a raccogliere i punti che ci serviranno. Qualora dovesse accadere che i nostri rivali saranno assenti allora avremo la possibilità di correre liberi da pressioni per la finale, puntando esclusivamente al confronto cronometrico.”

Un fine settimana, quello previsto per i prossimi 2 e 3 di Settembre, che potrebbe regalare sorprese anche in chiave di R Italian Trophy, rimanendo sempre in ambito di quarta zona.

Imprendibile l’attuale leader Pasa nel resto della classifica i distacchi si sono fatti decisamente corti e, dal secondo al sesto, il ventaglio della provvisoria si racchiude in una dozzina di punti.

Con un buon Friuli Rampazzo potrebbe concludere la stagione a podio mentre nella Michelin Zone Rally Cup la graduatoria è stata troppo spesso macchiata da vari problemi organizzativi.

Prendere Pasa è impossibile per noi” – aggiunge Rampazzo – “però vedere che potremmo arrivare anche secondi o terzi di R Italian Trophy, facendo bene in Friuli, è un ulteriore stimolo per darci dentro. Peccato per come si è svolta la Michelin Zone Rally Cup perchè la classifica attuale è frutto di vari cambi in corsa dell’organizzazione. Dobbiamo rimanere concentrati su quello che è il nostro obiettivo primario ovvero la conquista della quarta zona di CRZ.”

Affiancato da Michael Guglielmi, a bordo della Renault Clio R3 curata da Baldon Rally, Rampazzo è pronto per scendere in pista per l’ultimo ballo di zona, articolato su tre prove speciali da ripetere per due passaggi, a partire da “Subit” (14,19 km), proseguendo con “Erbezzo” (6,31 km) e concludendo la giornata di Sabato sulla “Trivio” (14,68 km).

Abbiamo già corso qui nel 2019” – conclude Rampazzo – “e, mentre ci stavamo giocando il titolo, abbiamo commesso un errore banale. Sappiamo quanto siano selettive queste strade e ci troveremo ad affrontare un percorso totalmente nuovo, rispetto all’ultima volta che siamo stati qui. Siamo carichi e determinati a raggiungere l’obiettivo che ci siamo prefissati all’inizio.”

Latest news
IN EVIDENZA