Le luci del GP di Singapore nelle foto di Flavio Mazzi alla Fondazione Zoli

Spilamberto, 9 dicembre 2022 – Professione fotografo, dalla metà degli anni ’90 fotografo di Formula 1, Flavio Mazzi, partendo dalla sua Spilamberto, ha raccontato con la sua macchina fotografica e la sua fantasia centinaia di gran premi in tutto il mondo. E ha seguito anche la nascita e l’evoluzione di un gran premio davvero speciale, quello di Singapore, fin dal 2008 quando il circuito cittadino venne illuminato dagli impianti della DZ Engineering di Forlì. Dodici anni, fino al 2019, che la stessa DZ Engineering, società del Gruppo Zoli, ha voluto ripercorrere attraverso le straordinarie immagini del fotografo modenese.

“L’idea venne a Roberto Grilli – racconta Mazzi – e a Nadia Stefanel che cura la direzione artistica della Fondazione Dino Zoli, che volevano far rivivere l’atmosfera così particolare di quella gara. In dodici anni ho seguito tutta l’evoluzione del primo gran premio in notturna della storia della Formula 1 e ho archiviato centinaia, migliaia di scatti fotografici che ho ripreso in mano. Tra questi sono state selezionate queste decine di tavole che raccontano non solo il circus automobilistico, ma anche la meravigliosa opera della DZ Engineering”.

La mostra fotografica The F1 Circus. 12 anni di luci e motori nella Città del Leone, dopo l’esposizione a Singapore a The Arts House e all’Ambasciata italiana, ha trovato collocazione nella sede delle Fondazione Dino Zoli di Forlì, dove domenica 4 dicembre è stata inaugurata nell’ambito dell’esclusivo evento “The Drake. Storie di circuiti, corse e icone” che ha riunito alcuni tra i maggiori protagonisti del motorsport a parlare del mito di Enzo Ferrari e della Casa di Maranello. Accanto al padrone di casa, Dino Zoli, che ha presentato nell’occasione due pezzi forti della sua collezione – la Ferrari F1 2001 di Michael Schumacher e la storica gabardina di Enzo Ferrari recentemente acquisita all’asta – sono intervenuti l’ing. Luigi Mazzola, Gian Carlo Minardi, Pino Allievi e Leo Turrini, i quali, moderati dal giornalista Michele Mambelli, hanno raccontato la propria esperienza accanto al Drake tra aneddoti, storie e curiosità che dal passato sono arrivate ai giorni nostri e a uno sguardo sul futuro dell’automobilismo.

Per il modenese Flavio Mazzi un’occasione straordinaria. “Sono molto legato a questi scatti – racconta – e ringrazio la famiglia Zoli e il Gruppo DZ per aver pensato a me per raccontare, in un excursus temporale l’atmosfera delle gare, le storie, le immagini e le emozioni di questo storico primo GP in notturna della storia della F1 mondiale. Ricordo come nel 2008 tutti noi, fotografi e piloti, eravamo molto curiosi di capire come sarebbe stata l’esperienza di guida e anche di scattare foto in serale. Devo dire che il lavoro della DZ Engineering ha creato un evento day light, con visibilità, colore e sensazione uguali a quelle del giorno”.

“Quando siamo arrivati a Singapore nel 2008 – racconta Roberto Grilli, General Manager di DZ Engineering – non vi era alcuna linea guida sull’illuminazione. Abbiamo dovuto costruire tutto da zero e oggi siamo all’avanguardia, non solo a Singapore ma anche negli altri eventi che seguiamo come i gran premi di Formula E di Ryiad e di Londra, dove abbiamo introdotto le luci a LED venendo incontro alla nostra costante attenzione per il risparmio energetico e il rispetto dell’ambiente che ci circonda”.

Latest news
IN EVIDENZA