Test drive: cosa sono e a cosa servono

Quando arriva il momento di acquistare una nuova auto si passa spesso molto tempo in rete, analizzando schede tecniche e valutando tutti i pro e i contro di ogni modello. Queste ricerche possono aiutarci a capire quali automobili rispondono meglio alle nostre richieste, ma ciò che manca è l’esperienza al volante della vettura. Per questo è utile effettuare delle prove di guida, come nel caso degli Audi Test Drive, che ci consentono di valutare la macchina in una condizione reale e di toccare con mano tutte le sue caratteristiche.

In molte occasioni le concessionarie permettono di effettuare dei test drive individuali, ma a volte si organizzano delle vere giornate evento, per far conoscere agli automobilisti tutti i modelli a disposizione.

Continuate a leggere per scoprire di più sui test drive.

Qual è lo scopo dei test drive?

Acquistare un’auto è una decisione da non prendere alla leggera. Ciò che stiamo comprando non è un semplice oggetto, ma è il veicolo che ci accompagnerà nella nostra mobilità nei prossimi anni. Per questo non è raro che il futuro acquirente abbia la mente piena di dubbi e incertezze.

Un buon test drive ha lo scopo di eliminare questi dubbi, mostrando al cliente le effettive performance del veicolo e permettendogli di conoscere tutte le sue caratteristiche in prima persona. I venditori sono ben disponibili verso i test drive, proprio perché sanno che possono aiutare a concludere in maniera definitiva la compravendita.

Durante una prova di guida l’attenzione deve essere posta sull’esperienza al volante, andando a valutare l’effettiva potenza del motore e anche l’accelerazione. Un altro fattore da considerare è l’efficacia dei freni, da cui dipende la nostra sicurezza in strada.

Inoltre oggi molte automobili sono dotate di sistemi di assistenza alla guida all’avanguardia, gestiti da software innovativi. Utilizzando elaborati sensori molte auto sono pronte ad analizzare la strada intorno a sé, segnalando eventuali pericoli.

Comfort e spazio

Oltre alla valutazione delle performance un test drive è una buona occasione per conoscere lo spazio all’interno dell’abitacolo. A volte le schede tecniche non bastano: bisogna entrare a bordo dell’auto per capire qual è l’effettivo volume a disposizione. Avere un’auto spaziosa è utile in molte situazioni, come nel caso delle famiglie numerose che vogliono spostarsi con il massimo comfort.

Durante una prova di guida possiamo conoscere l’effettiva comodità e ergonomia dei sedili, a partire da quello del guidatore. Potrebbero esserci particolari condizioni, come ad esempio dolori cronici alla schiena, che richiedono un maggiore comfort al volante.

Provare le proposte più innovative

I test drive sono utili per entrare in contatto con le proposte più innovative e all’avanguardia del panorama automobilistico, come nel caso delle auto elettriche. Le vetture di questo genere rappresentano ancora una novità, anche se il loro numero è in costante aumento. Sono molti gli automobilisti che oggi riflettono su questo acquisto ma che ancora non hanno avuto modo di guidare una automobile full electric.

Possiamo approfittare di una prova di guida per ritrovarci al volante di un’auto di questo segmento, e verificare in prima persona quali sono le sue caratteristiche. I modelli attuali hanno prestazioni sportive, che non hanno nulla da invidiare alle auto a combustibile. Una volta a bordo di una macchina elettrica si possono notare molte differenze rispetto alle classiche auto a benzina, come l’assenza di rumore. I motori elettrici sono molto silenziosi, un dettaglio in grado di lasciare senza parole.

Latest news
IN EVIDENZA