Mahindra conquista altri punti nell’e-Prix di Casa

Mahindra conclude in maniera positiva un week-end impegnativo nel primo E-Prix in India nella storia della Formula E, a Hyderabad nel sud del paese.

Oliver Rowland ha lottato per il podio e nel complesso le prestazioni della monoposto M9Electro sono risultate in miglioramento. Nei due turni di prove libere, Di Grassi e Rowland hanno ottenuto rispettivamente un 8° e un 17° posto come miglior piazzamento. Nelle qualifiche hanno stabilito il 6° tempo Rowland e il 10° Di Grassi, nel loro gruppo. Questo risultato non è però bastato per disputare la Dual Stage per la conquista della pole-position e si è tradotto  nella 11a e 19a posizione sulla griglia di partenza.

In gara i due portacolori Mahindra hanno attaccato e rimontato, sfruttando al meglio anche gli errori di alcuni concorrenti. Rowland si è portato al 4° posto è ha lottato con il rivale Buemi fino alla bandiera a scacchi per salire in 3a posizione, non sapendo purtroppo che Buemi sarebbe stato penalizzato per uso eccessivo di energia. Il tentativo di sorpasso ha comportato una penalità anche per Rowland, che così è stato classificato al 6° posto finale. Peccato, con un po’ di fortuna e senza nemmeno dover attaccare, sarebbe finito nella top 3! Conquistare il podio in India sarebbe stato davvero un risultato eccezionale. Anche Di Grassi si era portato in zona punti, risalendo fino all’8° piazzamento, ma l’ultima ripartenza dietro la safety car ha purtroppo rimescolato le carte e fatto consumare maggior energia, ed alla fine è stato classificato 14°.

Nella Classifica Costruttori Mahindra è in 7a posizione.

Il prossimo E-Prix si disputerà in Sud Africa a Città del Capo, il 25 febbraio.

In occasione dell’E-Prix di Hyderabad, Mahindra ha fornito tutte le auto per la direzione gara e per le dimostrazioni in pista con i VIP. Inoltre ha esposto per la prima volta in India, l’hyper GT elettrica Battista. Realizzata dal marchio Automobili Pininfarina, di proprietà Mahindra & Mahindra, è l’auto omologata per uso stradale più performante in assoluto:  ha una potenza di oltre 1900 CV (1400 kW) per oltre 350 km/h di velocità massima.

Nel dettaglio, sono stati forniti quattordici veicoli, inclusi otto nuovi Mahindra XUV400 elettrici (non commercializzati in Europa).

Una dimostrazione di come le soluzioni tecnologiche sviluppate da Mahindra Racing, vengano utilizzate nella produzione dei modelli stradali di serie, accelerando lo sviluppo della mobilità elettrica anche nel segmento di mercato più prestazionale e di lusso, a beneficio di un futuro sostenibile.

Asha Kharga, Presidente di Mahindra Racing, ha dichiarato: “Questo è un grande momento per Mahindra, uno dei marchi fondatori della Formula E.  Siamo orgogliosi di correre nel nostro paese per la prima volta, e allo stesso tempo nel vedere che i veicoli della gamma sono utilizzati nell’arco dell’intero evento. E’ la riprova di come trasferiamo tecnologia dalle corse ai veicoli elettrici della nostra produzione stradale”.

Hanno assisto all’E-Prix di Hyderabad anche Anand Mahindra, Presidente di Mahindra & Mahindra e il CEO Anish Shah, oltre ad altri dirigenti e ospiti speciali.

Mahindra è uno dei marchi fondatori del Campionato FIA Formula E, presente fin dalla prima edizione nel 2014. Il suo palmares nella categoria comprende 5 vittorie, 24 podi, 9 pole-position e il 3° posto nelle classifiche Costruttori e Piloti come miglior risultato finale.

Latest news
IN EVIDENZA