Due Clio per due debutti a Pavia

Nemmeno il tempo di rifiatare, dopo aver archiviato un più che positivo esordio stagionale, che per Rally Sport Evolution è già tempo di straordinari.

I prossimi 4 e 5 Marzo, sul tracciato di Castelletto di Branduzzo, andrà in scena la settima edizione del Motors Rally Show, appuntamento divenuto irrinunciabile per tanti piloti che, sfruttando la formula compatta dell’evento, si ritrovano qui per togliere la ruggine invernale.

Per la squadra corse con base a Ranica la prospettiva sarà ben diversa, portando al debutto due punte che muoveranno qui i loro primi passi nel mondo dei rally, rompendo il ghiaccio.

Una Renault Clio Rally5 sarà consegnata nelle mani di un Claudio Cumini che si affiderà alla consolidata esperienza di Chiara Corso, al suo fianco, per approcciare alla specialità.

“Sarà la mia prima competizione” – racconta Cumini – “ed avere al mio fianco l’affermata Chiara Corso mi permetterà di affrontarla con tanta serenità. Ho effettuato un test con la Clio Rally5 e devo ammettere che è una vettura molto performante, con un buon potenziale. Dovrebbe prestarsi bene all’utilizzo in pista. Per quanto riguarda il mio risultato non so cosa aspettarmi, essendo la prima volta che corro e non conoscendo il potenziale degli altri concorrenti. Cercherò di divertirmi e di arrivare alla fine. L’esperienza è il mio unico obiettivo.”

A fare coppia con il pilota di Alzano Lombardo ci sarà Simone Brignoli, fratello di quel Matteo già visto in azione al Laghi dello scorso weekend, desideroso di vivere questo primo ballo.

Da Albino al circuito pavese, con Davide Bozzo a destra, su una seconda Renault Clio Rally5.

“Sarà il mio primo rally” – racconta Brignoli – “quindi, prima di tutto, portare a casa l’auto e poi cercare di farlo divertendosi. Correrò assieme al navigatore di mio fratello e questo mi fa ben sperare per questo debutto. Abbiamo già effettuato qualche test con la nuova vettura quindi vedremo come ci comporteremo in gara. Un grazie enorme a mio fratello, mi ha aiutato molto per poter essere al via. Grazie anche alla mia famiglia, sempre vicina nei momenti importanti.”

Due le giornate di gara, come da tradizione, per la trasferta al Castelletto Circuit, ad iniziare da un Sabato che vedrà i concorrenti impegnati sul duplice passaggio dell’omonima “Castelletto Circuit” (9,87 km), il secondo dei quali da disputarsi alla luce delle fanaliere supplementari.

Alla Domenica saranno quattro i tratti cronometrati previsti, aprendo con due tornate sulla “ACI Pavia” (9,01 km), ritornando poi sulla “Castelletto Circuit” e concludendo i poco più di cinquantasei chilometri cronometrati con un’ultima sfida sulla “ACI Pavia”.

La compagine bergamasca sarà protagonista anche tra le regine del passato, in vista dell’arrivo dell’Historic Rally delle Vallate Aretine, prima prova del Campionato Italiano Rally Auto Storiche.

Latest news
IN EVIDENZA