Car Design in un mondo che cambia: nuovi scenari di mobilità per esigenze diverse

Milano, 17 luglio 2023 – I progettisti di automobili devono affrontare molti vincoli nel processo di progettazione. Alcuni di essi sono legati a problemi tecnici, ma ce ne sono molti altri dovuti alle norme in materia di sicurezza. Il progetto di un nuovo modello “globale” deve rispettare le normative di omologazione vigenti nei diversi paesi di tutti i continenti. Per questo motivo, a volte diverse Marche adottano soluzioni simili e questo fatto porta spesso il consumatore a ritenere che tutte le auto si assomiglino. In realtà i quattro progetti sviluppati dagli studenti della XIV edizione del Master in Transportation & Automobile Design (TAD), promosso dal Politecnico di Milano e gestito da POLI.design dimostrano che saranno le esigenze degli utenti il principale motore nella definizione delle caratteristiche dei veicoli del terzo millennio. In un futuro non troppo lontano, la riduzione dell’inquinamento e la congestione del traffico costringeranno i costruttori a produrre mezzi in grado di adattarsi a scenari differenti e a qualsiasi tipo di percorso.

I concept presentati nel corso del Graduation Day 2023 dagli allievi del Master TAD divisi in quattro gruppi, hanno avuto come filo conduttore il seguente tema progettuale: “Car design in a changing world: new mobility scenarios for new needs”. Scenari dove le esigenze degli utenti saranno sempre più mirate per una mobilità sempre più articolata e specializzata. Due dei quattro progetti presentati scelgono la propulsione elettrica; tre la guida autonoma di livello 3-4; tre hanno le portiere controvento easy-access.                                                           

Gli studenti hanno realizzato i concept ispirandosi a brand automobilistici e non solo, scelti direttamente da loro, in funzione delle caratteristiche e degli obbiettivi del progetto, senza nessun coinvolgimento diretto da parte di questi Marchi.

MISTRALETTE

Versatile ed efficiente veicolo full-hybrid compatto, dedicato al marchio Citroën. In un ipotetico co-marketing tutto francese con Decathlon, si presta al trasporto di attrezzature sportive. Ha una grande spaziosità interna in stile open space. E’ pensato soprattutto per una clientela femminile, con un design “fresco”, che si rispecchia nella scelta dei colori e dei materiali, abbinando tinte sgargianti come l’arancione e il verde, a finiture glossy e opache. Ha la guida assistita.

VANGUARD

E’ un’auto elettrica dedicata al marchio Kia, da usare per lavoro e in famiglia. E’ un piccolo van professionale adatto a caricare utensili e strumenti nel vano posteriore, appositamente allestito per alloggiare 4 trolley robotizzati  multifunzione. Allo  stesso tempo accoglie quattro persone nella comoda “vasca” abitacolo. Ha un’esaustiva strumentazione digitale e per gli interni utilizza materiali resistenti e antimacchia eco-sostenibili. E’ guidabile anche con guida autonoma di livello 4.

QS-SPHERE

E’ un SUV luxury per sei persone dedicato ad Audi. L’intelligenza artificiale integrata

nell’infotainment, offre un’esperienza di guida, navigazione e pianificazione continua

lungo il percorso. Asseconda i gusti e si adatta alle esigenze degli occupanti, fornendo suggerimenti durante il viaggio. Rileva se il conducente è in condizione di guidare, altrimenti ne suggerisce l’avvicendamento. Il tetto elettrocromico dà accesso alla realtà virtuale. Ha un motore V6 turbo da 270 CV.

VALIANT

E’ una roadster scoperta per due persone, con motore centrale da 420 CV e trazione posteriore. Nasce dalla passione nel mito di James Bond, per questo è dedicata ad Aston Martin. L’esterno è elegante e affusolato, plasmato da linee aerodinamiche. Gli interni orientati al pilota, sono connotati da un mini-parabrezza, un display olografico ispirato alla F1 e un sedile in carbonio. Valiant ha due volanti estraibili tarati per uso stradale e pista. Showcar per brillare nei galà mondani.

Ulteriori informazioni, foto e video dei 4 progetti, prossimamente saranno disponibili al seguente link con il riferimento ai crediti per le immagini: https://www.polidesign.net/it/formazione/interior-design-and-architecture/master–transportation-automobile-design/#tab_showcase

I modelli in scala 1:10 con i relativi pannelli informativi e i campioni dei materiali di “colour & trim” per esterni ed interni, sono esposti fino al 28 luglio nell’atrio di ingresso dell’edificio B2 del Campus Bovisa, con ingresso da via Durando e via Candiani.

Gli studenti della XIV edizione del Master TAD sono 18, con una significativa partecipazione internazionale: Italia (10 allievi), India (4), Spagna, Turchia, Argentina e Colombia (1).

Il Master TAD, diretto dal Prof. Fausto Brevi, è a numero chiuso per un massimo di 20 allievi: si rivolge ai possessori di lauree appartenenti alle discipline della progettualità (ingegneria, architettura, disegno industriale). Il Master in Transportation & Automobile Design, rappresenta un percorso d’eccellenza della durata di quindici mesi, che prepara progettisti in grado di sviluppare la propria creatività attraverso l’intero processo metodologico progettuale dei centri stile: dalla definizione delle linee esterne, allo sviluppo degli interni; studio e scelta di materiali e colori; modellazione, sia fisica con il clay che digitale. Il piano didattico è svolto prevalentemente in lingua inglese per favorire la partecipazione di studenti internazionali e per ampliare le opportunità lavorative per gli studenti italiani.

La grande valenza formativa e qualitativa del Master TAD è ampiamente riconosciuta dall’elevato tasso di inserimento degli allievi nel mondo del lavoro. Si attesta sempre sull’80% la percentuale di iscritti che trova occupazione nel settore di competenza, entro diciotto mesi dalla fine del corso.

Anche nella XIV edizione, Wacom, azienda leader nella produzione di tavolette e display interattivi con penna, è stato partner ufficiale e fornitore di strumenti didattici per il digital modeling.

Latest news
IN EVIDENZA