Sfida al Mugello per Mariani nella Formula X

Ormai il ghiaccio è rotto, grazie al primo successo in carriera ottenuto in giugno a Magione sull’autodromo di casa, ma per Lorenzo Mariani le sfide nel mondo dell’automobilismo sono soltanto all’inizio. Dietro l’angolo, nel weekend del 10 settembre, terminata la pausa estiva, lo attende uno degli impegni più probanti per questa sua prima stagione in auto dopo i trascorsi in kart. La Formula X Pro Series, la serie nazionale per monoposto che anima gli FX Racing Weekend e che il rookie eugubino classe 1999 ha scelto per l’annata d’esordio, approda infatti al Mugello Circuit, dove su uno dei tracciati più esaltanti, veloci e impegnativi in assoluto disputa il quarto appuntamento stagionale. Alla ripartenza del campionato, il giovane pilota umbro si schiera al volante della Tatuus T014 Abarth di Formula 4 sempre seguito dal Team Racing Gubbio e dal papà e team manager Fabio Mariani.

Lorenzo riaccende i motori per la seconda metà di stagione alla ricerca di certezze e di ulteriori chilometri da macinare in ottica esperienza dopo le belle prove sui circuiti di Monza (primo punto in carriera), Vallelunga (primi podi) e Magione (prima vittoria). Risultati che gli hanno permesso di scalare le graduatorie di campionato fino a occupare la quarta posizione nella classifica degli esordienti e la settima in quella assoluta. Naturalmente anche il Mugello farà storia a sé, trattandosi di un nuovo esordio. Il programma in pista della Formula X Pro Series si apre venerdì 8 settembre con due sessioni di prove libere (ore 9.00 e ore 11.25) e le qualifiche del pomeriggio alle 15.10. Sabato gara 1 scatta alle 11.55, mentre domenica gara 2 prende il via alle 16.10. Entrambe sulla distanza di 20 minuti, saranno trasmesse in diretta streaming sui canali social Facebook e Youtube della FX Italian Series.

Lorenzo Mariani dichiara in vista della tappa in terra toscana: “Altro circuito, altro debutto. E il Mugello è una delle piste più famose e difficili del mondo, oltre che una fra le più belle. Mi sto allenando al simulatore, farò del mio meglio, ma mi rendo conto che non sarà affatto semplice. Le medie sono molto alte, ci sono dei curvoni velocissimi dove non scendi mai sotto alla quarta marcia con velocità di percorrenza davvero elevate. Puntiamo come sempre a fare bene, ma senza strafare, badando al sodo. Quest’anno sappiamo che l’obiettivo primario è proprio quello di imparare i vari tracciati, ai risultati guarderemo poi, anche se quest’anno alcune sorprese sono già arrivate. Passo dopo passo cercheremo di toglierci delle soddisfazioni anche nel corso di questo weekend”.

Latest news
IN EVIDENZA