Il Salone Internazionale Dell’automobile Di Ginevra ritorna nel 2024 con un approccio completamente nuovo

Il prossimo, il 26 febbraio, il Salone Internazionale dell’Automobile di Ginevra (GIMS) tornerà ad aprire le sue porte dal 2019. Ripensato con un approccio nuovo, che dà nuova energia all’esposizione tradizionale e rivitalizzato con nuovi contenuti! L’edizione 2024 del GIMS stabilirà nuovi parametri di riferimento nel modo di combinare l’esperienza espositiva e immersiva nei saloni automobilistici.

GIMS 2024 si presenta come un evento che offre sia ai visitatori che agli espositori, un valore più grande rispetto al passato.

Alexandre de Senarclens, Presidente della Fondazione Comitato Permanente del Salone Internationale dell’Automobile di Ginevra, dichiara: «Dopo un’assenza di quattro anni, il Salone Internazionale dell’Automobile di Ginevra è tornato. Siamo lieti di poter accogliere nuovamente I costruttori ed i visitatori al Palexpo, con un format innovativo. Abbracciamo un percorso di ricostruzione dinamica e imprenditoriale, e l’ambizione è quella di far crescere l’evento di anno in anno».

A differenza dei saloni automobilistici tradizionali, in cui i marchi hanno gran parte della responsabilità dello storytelling e della creazione dei contenuti, GIMS 2024 vedrà gli espositori e l’organizzatore lavorare in stretta collaborazione. Oltre ad ospitare marchi di fama mondiale e le loro anteprime, il nuovo format di GIMS 2024 offre esperienze immersive su misura, sviluppate in collaborazione con i marchi per decodificare il tema della fiera: Auto.Future.Now. Questo è il concept del Salone, declinato in quattro aree tematiche: Adrenaline Zone, Design District, Mobility Lab e Next World.

Adrenaline Zone

Un’area tematica dedicata ai veicoli ad altissime prestazioni, alle edizioni limitate, agli esemplari unici “tailor-made” e al mondo del motorsport.

Design District

Uno spazio elegantemente curato che celebra l’arte e l’artigianalità del design automobilistico.

Dal 28 febbraio al 1 marzo, i visitatori del Design District potranno partecipare alle masterclass, che si terranno due volte al giorno, “Learn to Sketch with Frank” con il noto designer automobilistico Frank Stephenson.

Mobility Lab

Un parco dell’innovazione per gli operatori della mobilità, i loro partner, i fornitori di tecnologia, per informare, ispirare e mostrare le ultime scoperte e celebrare l’innovazione automobilistica che sta plasmando il futuro.

Next World

Ospitato in collaborazione con i creatori della serie Gran Turismo, Polyphony Digital, i visitatori possono sfidare se stessi e gli altri concorrenti, in un’emozionante esperienza di sim-racing. Questa iniziativa è in linea con l’impegno preso dal GIMS, di far scoprire nuove possibilità per accelerare lo sviluppo della tecnologia del futuro.

Classics Gallery – “100 anni di icone”

Per celebrare il 100° Anniversario del GIMS come Salone Internazionale dell’Automobile (creato nel 1905, ottenne l’internazionalità nel 1924), l’apposita Classics Gallery accoglierà 35 auto iconiche che hanno fatto la storia dell’automobile, molte delle quali debuttarono proprio nelle precedenti edizioni del Salone di Ginevra. Modelli come la Jaguar E-type “9600 HP” del 1961, la Porsche 901 “Quick Blue” del 1964 e la Ferrari 500 Superfast del 1964. Inoltre, per la prima volta nella storia dell’industria automobilistica, le due versioni con carrozzerie diverse della Bugatti Royale 41.111, saranno presentate insieme: la Roadster Esders e la Coupé de Ville Binder.

Media Day (26 febbraio)

La giornata Media inizierà con la cerimonia di premiazione dell’ambito premio Car of the Year 2024, che celebra il suo 60° Anniversario. La cerimonia si svolgerà presso lo stand Car of the Year all’interno del salone e sarà trasmessa in diretta online e sui social media. Seguirà il programma delle conferenze stampa tenute dagli espositori, con la presentazione di 15 anteprime mondiali ed europee di nuovi veicoli.

VIP Day (27 febbraio)

Il 27 febbraio si terrà il VIP day che ospiterà il Forum Auto.Future.Now, dove i leader dell’automotive, della tecnologia e del design condivideranno idee e visioni sul futuro della mobilità. Luca de Meo (CEO Gruppo Renault), Natalie Robyn (CEO FIA), Chris Bangle (Amministratore Delegato Chris Bangle Associates), Frederic Bertrand (CEO e Team Principal Mahindra Racing),  Marco Parroni (CMO Julius Baer), sono tra coloro che saliranno sul palco per affrontare vari argomenti tra i quali: elettromobilità, evoluzione del design, guida autonoma, sostenibilità. Roger Atkins, fondatore di Electric Vehicles Outlook, modererà la discussione.

Sandro Mesquita, CEO del Salone Internazionale dell’Automobile di Ginevra, ha affermato che: «GIMS 2024 rappresenta un modo totalmente nuovo di fare un salone dell’automobile. È più focalizzato e collaborativo che mai con ciascuno degli espositori, andando ad offrire qualcosa di unico  al visitatore. Parliamo di esperienze immersive su misura, della possibilità di ascoltare e condividere le opinioni e la visione della mobilità del futuro da parte di alcuni leader del settore, oltre che ammirare le anteprime mondiali che i visitatori si aspettano dal Salone Internazionale dell’Automobile di Ginevra».

Per quanto riguarda l’Italia, possiamo sottolineare come al posto dei grandi nomi più conosciuti, l’edizione del GIMS 2024 veda presenti – in aggiunta a Pininfarina – anche tre piccoli costruttori di nicchia, provenienti – o almeno con un coinvolgimento nella prima fase di impostazione del modello – dall’area torinese (ErreErre Fuoriserie, Kimera Automobili, Totem). A testimonianza di come il Made in Italy, la tradizione automobilistica italiana, la sua tecnologia, l’esperienza, la passione, possano giocare ancora un ruolo importante nel mondo automotive internazionale.

Oltre il 2024

Spinto dalla ferma convinzione che il GIMS abbia un ruolo centrale da svolgere nel panorama automobilistico mondiale, il salone è già programmato per tornare nel 2025. Le date del Salone di Ginevra saranno annunciate alla fine del GIMS 2024. GIMS Qatar tornerà a Doha nel quarto trimestre del 2025, con date che verranno communicate a tempo debito.

Info: www.genevamotorshow.com

Latest news
IN EVIDENZA