“Giornata del Tricolore” del CVSP: auto storiche uniche e oltre cento collezionisti

3 giugno 2024. Il Club Veicoli Storici Piacenza è ormai una garanzia per gli appassionati di auto d’epoca. Se a questa consolidata e riconosciuta esperienza si aggiunge una splendida mattina di sole, il successo è garantito. E infatti successo è stato per la “Giornata del Tricolore”, evento partito da Quarto di Gossolengo che ha visto l’adesione di un centinaio di persone e la presenza di oltre 60 esemplari, tra auto e moto. Partecipanti provenienti non solo da tutta Piacenza, ma anche da altre province come Parma, Cremona, Pavia, Reggio Emilia e Genova: il miglior riconoscimento per il CVSP, realtà in grado di unire l’amore per i motori di una volta alla scoperta degli scorci più suggestivi del nostro territorio. E infatti anche per la “Giornata del Tricolore” il club ha proposto un percorso pensato per divertire ed emozionare: da Quarto, appunto, passando per Borgonovo Val Tidone, Pianello Val Tidone e Gazzola per poi tornare alla base per il pranzo. Un itinerario studiato ad hoc dal Presidente Manifestazioni, Pinuccio Cavallari. Ad allietare il pranzo, poi, la lotteria organizzata dal club insieme ai tanti sponsor che hanno voluto supportare l’iniziativa.

Sponsor che hanno permesso al club di allestire anche un omaggio di benvenuto per tutti i partecipanti. Ai tradizionali e fondamentali road book del percorso erano affiancate anche utilissime porte USB da collegare all’accendisigari e un kit portatile per l’alcoltest. Uno strumento sempre fondamentale per tenere alta l’asticella della prevenzione e della sensibilizzazione: temi inscindibili quando si parla di motori, temi a cui il club è molto legato.

Attraverso i colli piacentini hanno sfilato veri e propri gioielli. Una rarissima e preziosa Lancia Aurelia del 1954, una Lancia Delta HF integrale Martini 5 serie limitata, e poi ancora Alfa Romeo Turbo America, Citroën Traction Avant, la maestosa Pontiac, una Fiat Uno Turbo del 1986, una Lancia Flavia del 1962 solo per citarne alcune. Anche in questo caso, presenze che ben testimoniano l’apprezzamento degli appassionati per il lavoro del CVSP.

Al termine del tour, i partecipanti hanno pranzato all’interno del moderno e accogliente centro della Polisportiva Lyons Quarto.

Siamo veramente contenti di questa folta presenza, hanno aderito davvero in tanti e siamo molto soddisfatti”, commentano Giorgio Mazzocchi e Sabina Scotti, rispettivamente presidente e tesoriere del CVSP.  “Il fatto che siano presenti collezionisti da altre province, addirittura due persone da Genova, ci onora. È una testimonianza molto importante che gratifica il lavoro di tutti i soci del club. Inoltre, dobbiamo ringraziare i Lyons Quarto e la presidente Arianna Burzoni che ci hanno ospitato e supportato, mettendo a disposizione la loro splendida struttura. Sono stati davvero gentilissimi”.

Per noi è un vero piacere ospitare eventi come quello di oggi”, spiega Stefano Tosi, socio dei Lyons Quarto. “La nostra Polisportiva nasce proprio con l’obiettivo di sostenere e promuovere ogni tipo di sport e attività culturale. E i motori rappresentano un esempio perfetto”. A riprova delle parole di Tosi, basti pensare che accanto al campo da calcio e all’impianto per Padel sorgerà ben presto una struttura nuova, in grado di ospitare circa 250 persone: una vera e propria arena destinata alla pallavolo, al basket ma anche al teatro e alle manifestazioni non prettamente sportive. Un punto di riferimento dunque per l’intera collettività.

Presente alla partenza anche il sindaco di Gossolengo, Andrea Balestrieri, che ha voluto presenziare per portare un saluto.

Archiviata la giornata tricolore il prossimo impegno del Club Veicoli Storici è previsto per il 23 giugno con la Bobbio-Penice riservata alle moto e quindi il 7 luglio con il Circuito dei Castelli, iniziativa riservata alle auto.

Latest news
IN EVIDENZA